Natale: le tradizioni cambiano, lo Spirito resta

Non è solo in Italia che le tradizioni natalizie cambiano e si evolvono con il tempo. E nell’era di internet sembra proprio che questi cambiamenti si verifichino con sempre maggiore velocità

In Inghilterra per esempio solo una famiglia su sette avrà un presepe, mentre meno di uno su dieci ha in programma di andare in giro a cantare i canti di Natale per i vicini (il cosiddetto Caroling), una tradizione fra quelle che più stanno soffrendo. La maggior parte dei britannici ha perso l’entusiasmo per il Natale tradizionale, ma non tutto è perduto perché alcune nuove tradizioni stanno diffondendosi, come il Secret Santa, ovvero il “Babbo Natale Segreto”
E’ un modo divertente di sovvertire il classico scambio di doni, soprattutto fra colleghi e amici perché è divertente e fa risparmiare.
Funziona così: Ogni persona del gruppo che partecipa scrive il proprio nome su un foglio di carta, il quale viene messo in un recipiente. A questo punto ognuno pesca un bigliettino a testa scoprendo così a chi dei propri amici/colleghi deve fare il regalo, ovvero di chi sarà il “secret Santa”. Si stabilisce il budget massimo per il regalo che nessuno deve superare e voilà!
Ognuno regala quindi qualcosa a qualcun altro ma il ricevente non saprà mai chi ha scelto quel particolare regalo per lui, perché il Babbo Natale Segreto non si rivela nemmeno al momento dell’apertura dei regali che ovviamente deve essere fatta tutti insieme!

Non solo abitudini e tradizioni influenzano come si vive il Natale, ma anche l’età a quanto pare ha il suo peso. Mentre per le persone più mature amano particolarmente il momento del pranzo e della cena di Natale e Santo Stefano, i più giovani prediligono le decorazioni e la creazione dell’atmosfera in casa.

Anche i calendari dell’avvento stanno prendendo sempre più piede, e se prima erano una tradizione riservata ai bambini sempre impazienti di ricevere regali ormai ce ne sono di tutti i tipi e per tutti i gusti: per lei, per lui, per gli amanti del lusso, degli alcolici, delle forniture per ufficio e chi più ne ha più ne metta.

I modi di vivere il Natale dunque cambiano, ma resta però la voglia di trascorrere quelle ore speciali con le persone che più ci stanno vicine, o con coloro che,per un motivo o per un altro, pur essendo nel nostro cuore non riusciamo a vedere spesso quanto vorremmo.

Lo spirito del Natale e la gioia che porta con sé sono ancora vivi e vegeti e lo saranno per molti molti anni ancora per fortuna!