Quali sono i piu bei presepi viventi in Italia?

Il presepe vivente è una tradizione cristiana. È volta a ricreare la natività e ogni vicenda ad essa strettamente collegata, comprese le usanze, i mestieri e le arti dell’epoca. Il risultato, a prescindere dal luogo dove viene messo in atto, è sempre un’atmosfera magica, capace di rapire grandi e piccini.

Dove vengono realizzati i presepi viventi

La giusta location è importante per mettere in scena il presepe vivente. La ricchezza di luoghi suggestivi però non manca nel nostro Paese, capace di contribuire a ricreare in maniera fedele le ambientazioni bibliche.
L’usanza del presepe vivente in Italia è particolarmente viva e sentita nelle regioni meridionali. Ed è proprio al Sud che vanta le origini più antiche. Al contrario le rappresentazioni al Nord sono più recenti, ma negli ultimi anni si stanno espandendo in diverse regioni, coinvolgendo gli abitanti del luogo e attirando un numero sempre maggiore di turisti.




Alcuni tra i migliori presepi viventi in Italia

È impensabile stilare una classifica dei presepi viventi più belli d’Italia. Anche perché ognuno si contraddistingue per storia, ricerca, tradizione e grandezza. Difficile dunque stabilire quale tra i tanti detenga il primato. Ci limitiamo dunque ad elencare alcuni tra i più noti presepi viventi realizzati nelle varie regioni dello stivale.

Presepe vivente di San Biagio (MN)

Partendo dal Nord, uno dei più conosciuti è il presepe vivente di San Biagio, in provincia di Mantova. Qui la rappresentazione ha già celebrato i 26 anni dalla prima edizione. Il tutto è molto suggestivo nel far rivivere il mistero della Natività con maniacale realismo. Si susseguono scene che vanno dall’Annunciazione, alla nascita di Gesù, all’adorazione dei pastori e dei Magi, in un’area di ben 5000 mq.

Presepe vivente di Venegono Inferiore (VA)

Un altro presepe vivente molto caratteristico si tiene in provincia di Varese, a Venegono Inferiore. L’intero paese lo mette in scena dal 1972, sortendo ogni anno una grande partecipazione. La rappresentazione, ad ogni edizione, ha subìto evoluzioni senza alterare la purezza dell’Avvento. Il risultato è una sofisticata cura del dettaglio, con tanto di effetti idrici e decorazioni. presepiovenegono.it

Presepe vivente di Montefiore Conca (RN)

Passando all’Emilia Romagna, molto noto è il presepe vivente di Montefiore Conca (Rimini). Qui le stradine strette e le raccolte piazzette di questo borgo medioevale fanno da location perfetta per ricreare l’antica Betlemme. Anche qui ritroviamo la dedizione degli abitanti del posto nell’allestire il tutto minuziosamente, avvalendosi anche di più di un centinaio di animali vivi, illuminando solo con torce e fuochi, e diffondendo il profumo di pane appena sfornato. Nulla è dunque lasciato al caso. E i turisti sono condotti fin dentro la fortezza, dove si apre la sala di Erode.

Presepe vivente di Genga (AN)

Il più grande presepe vivente d’Italia si trova invece a Genga, in provincia di Ancona. Secondo alcuni sarebbe addirittura il più grande del mondo, ricoprendo una superficie di ben 30000 metri quadri nella suggestiva Gola di Frasassi. La prima edizione risale al 1981, e in questi anni ha saputo coinvolgere i visitatori grazie ai particolari: 300 figuranti tra pastori, pescatori, contadini, falegnami, fabbri, vasai, calzolai. Tutti dediti ad utilizzare gli antichi strumenti del loro mestiere. presepedigenga.it

Presepe vivente di Greccio (RI)

Spostandoci verso il Centro-Sud d’Italia, possiamo citare il presepe vivente di Greccio (Rieti), il primo presepe vivente al mondo. Si narra infatti che fu San Francesco d’Assisi a metterlo in “scena” per la prima volta nel ‘200. Recandosi a Greccio, dopo un viaggio in Palestina, vi ravvisò delle somiglianze con Betlemme. Decise così di celebrare la notte del Natale ricostruendo la nascita di Gesù. Oggi la rappresentazione teatrale è suddivisa in sei quadri, ed è curata alla perfezione, grazie all’utilizzo di costumi d’epoca, nonché di dialoghi e scenografie meravigliosi. ilpresepedigreccio.it

Presepe vivente di Vaccheria (CE)

Veniamo ora al Sud. La Campania è la regione italiana dove questa tradizione è maggiormente radicata. In particolare, Vaccheria, in provincia di Caserta, porta in scena già da diversi anni un presepe vivente che si sviluppa su un percorso di circa 2km, attraverso le vie del borgo e il bosco adiacente. Ad essere rappresentate sono le ambientazioni e le scene bibliche, proiettate però nella Napoli del ‘700.  presepeviventedivaccheria.it

Presepe vivente di Tricase (LE)

Nel continuare l’elenco dei più belli presepi viventi d’Italia, non si può non citare quello che si tiene a Tricase (Lecce), dove un’intera collina (il monte Orco) si trasforma nella Betlemme di 2000 anni fa. Da più di 30 anni i personaggi ritratti nelle narrazioni evangeliche sono interpretati dalla gente del posto, nelle rappresentazioni dei più antichi mestieri salentini.  presepeviventetricase.it

Presepe vivente di Matera

Chiudiamo l’elenco con il presepe vivente di Matera, città già location del film di Mel Gibson “La passione di Cristo”. Giunto alla sua decima edizione, i teatranti mettono in scena diversi contesti della vita quotidiana della Giudea dei tempi.   presepematera.it

La magia del presepe vivente

Sono molti di più, rispetto a quelli citati, i presepi viventi realizzati in Italia. Ciò che li accomuna è comunque la magia che prende forma in un’atmosfera, già di per sé, speciale come quella del Natale.